/ Approfondimenti / La classifica dei social network nel mondo

La classifica dei social network nel mondo

social-media-logos
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrShare on RedditEmail this to someone

Facebook si conferma primo ma grandi passi in avanti di Instagram e Reddit. Ma vediamo come va a livello planetario, ci sono delle sorprese inattese. 

REALTA’ E SOCIAL – Tutti noi abbiamo ormai identità reale e identità digitale. Avere un profilo sui maggiori social è oggi inevitabile e allo stesso utile perché ci consente di avere connessioni altrimenti impossibili, per far veicolare le informazioni, chiedere pareri, condividere la conoscenza. E così i social hanno finito per assumere un potere enorme, quasi di controllo su alcune dinamiche informatiche internazionali. Quali sono i social che contano davvero? E contano tutti allo stesso modo nel mondo? Facebook sfiora la quota degli 1,9 miliardi di utenti, Instagram litiga con Snapchat, e LinkedIn cerca di ritagliarsi un target diverso.

Ma soprattutto: come si spartiscono lo scacchiere tutti i servizi nel mondo? L’analista Vincenzo Cosenza ha prodotto la nuova versione della “Mappa dei social network nel mondo”: sfruttando i nuovi dati di Alexa (Amazon), ha incluso nello studio 15 nuovi paesi, operazione che gli ha permesso di addentrarsi maggiormente nel panorama africano. planet_earth

I MAGGIORI SOCIAL DEL MONDO, LA RICERCA – I risultati dell’indagine sono piuttosto eloquenti; la piattaforma di Zuckeberg è la preferita in 119 dei 149 paesi analizzati, anche se nell’ultimo anno ha dovuto indietreggiare in 9 paesi: in 5 è stato fermata da Odnoklassniki, in 2 da Vkontakte e in altri 2 da Linkedin, secondo lo studio di Cosenza. Botswana, Mozambico, Namibia, Iran e Indonesia, prediligono Instagram (che vince 7 paesi della mappa, compreso l’Iran), mentre in alcune zone dell’Africa (come il Mali, per dirne uno) vince LinkedIn che, in generale, conquista 9 paesi. E non era così scontato.

VKontakte e Odnoklassniki (gruppo Mail.ru) accrescono la loro presenza, rispettivamente, in 7 e 5 territori post sovietici.

INSTAGRAM, LA SORPRESA - L’analisi ha sfruttato il confronto di vari servizi di analisi del traffico, come SimilarWeb e Alexa, che forniscono una stima della popolarità per nazione, in assenza di dati ufficiali. Nelle 57 nazioni per le quali l’indagine è stata possibile, la lotta serrata si gioca tra Instagram, al secondo posto in 37 paesi, e Twitter, presente in 8 paesi (320 milioni di utenti).

Tutto nella norma dunque? A prescindere dallo scopo e dalle funzionalità dei vari social, no. C’è una sorpresa, l’outsider di questa analisi è Reddit, il forum 2.0, che ha conquistato la seconda posizione in 5 nazioni, tra cui Australia, Canada, Danimarca, Norvegia e Nuova Zelanda. Una presenza da non sottovalutare, considerando che il Canada viene spesso utilizzato dalle aziende tech per il lancio di nuove funzioni perché molto ricettivo e affine al mercato degli Stati Uniti. Insomma, sembra che qualcosa stia cambiando anche nel mondo dei social. Cambierà qualcosa anche nelle nostre vite?

Andrea Martire

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrShare on RedditEmail this to someone

Commenti

comments

COMMENTI DISABILITATI

Comments are closed.