/ Agenda Digitale / Genitori digitali, al via i corsi Digiconsum “formato famiglia”

Genitori digitali, al via i corsi Digiconsum “formato famiglia”

digiconsum-genitori-digitali-news
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrShare on RedditEmail this to someone

Roma, 17 novembre 2014

Genitori, figli e internet. Se vogliamo davvero che i nostri ragazzi abbiano a disposizione gli strumenti e le competenze per diventare cittadini digitali, il primo passo deve essere la formazione e la sensibilizzazione dei genitori: è questo il presupposto su cui Digiconsum, l'associazione per i diritti e la cittadinanza digitale, ha progettato gli incontri “Genitori Digitali – Educare al tempo di internet”, che sono in via di svolgimento in alcune scuole di Roma.

digiconsum-genitori-digitali-news

Durante gli incontri i volontari e gli esperti dell'associazione si confrontano con i genitori degli studenti di scuole elementari e medie affrontando il tema dell’educazione civica digitale, offrendo indicazioni utili per individuare l’approccio più corretto che un genitore dovrebbe avere con i nuovi media.
«Partiamo dall'analisi dei rischi, delle regole e delle opportunità che la Rete offre ai nostri figli, parliamo di social network e ci soffermiamo su fenomeni come cyberbullismo, dipendenza da internet, legalità, sicurezza informatica e temi correlati» spiegano dal team formazione di Digiconsum.

Oggi in Italia il 98% degli studenti delle scuole medie e superiori si connette ad internet, mentre la percentuale è nettamente inferiore tra i genitori. Educare in una materia che non si conosce è estremamente difficile e la reazione a questa difficoltà varia a seconda della propria sensibilità e del proprio carattere: così ci troviamo di fronte a genitori molto ansiosi che tendono a vietare, oppure a genitori troppo permissivi che non riescono a vedere il pericolo in una attività che il figlio svolge nella tranquillità della sua cameretta.

Anche riguardo alle competenze digitali, la situazione è decisamente disomogenea nella fascia che va dai 35 ai 50 anni, slegata peraltro dal livello di scolarizzazione e dall'età.
La prima, fondamentale, raccomandazione che rivolgiamo ai genitori è quella di acquisire competenze digitali per poter essere in grado di agire consapevolmente sui propri figli.

Molti genitori non hanno una chiara consapevolezza di cosa significhi educare i figli ad essere cittadini digitali, semplicemente perché non è ancora molto diffuso il significato di cittadinanza digitale.
Cerchiamo di spiegare loro che il cittadino digitale non è solo alfabetizzato e quindi abile nell'utilizzo degli strumenti informatici, ma anche competente e consapevole rispetto alla sicurezza informatica, alla privacy e soprattutto rispetto ai comportamenti che deve tenere online per non arrecare danni a sé stesso e al prossimo. Del resto, l'obiettivo principale di Digiconsum è ed è stato fin dall'inizio quello di promuovere e tutelare la cittadinanza digitale.

Purtroppo molte ricerche ci dicono che la fascia di età 35-50 è anche la più “incivile” nell'uso dei device digitali e quindi anche da un punto di vista strettamente comportamentale diventa arduo conciliare il cattivo esempio con il buon insegnamento.

Ancora più allarmante è che i genitori risultano decisamente inconsapevoli delle esperienze che i ragazzi vivono online: secondo un'indagine svolta a livello europeo, il 62% del campione italiano intervistato (9-16 anni) naviga in rete all'interno della propria camera, in totale autonomia, senza alcuna forma di controllo parentale; l'81% dei genitori di minori che hanno ricevuto messaggi a sfondo sessuale o comunque dai contenuti violenti o offensivi non ne sono a conoscenza, il 67% ignora il fatto che i propri figli hanno incontrato persone conosciute online, il 56% dei minori che hanno subito atti di cyberbullismo, non lo sa.
«In ogni caso, se “spaventare” i genitori con i pericoli insiti nei social network risulta abbastanza agevole, il paradosso che notiamo è che ancora più arduo è trasferirgli la consapevolezza delle straordinarie opportunità di internet come strumento di conoscenza, di relazione, di dialogo e di pace» raccontano gli esperti dell'associazione. E forse è davvero questo il senso più alto di questi nostri incontri: trasferire l'importanza sempre maggiore che internet avrà nelle nostre vite di cittadini e lavoratori e ancor di più in quelle dei nostri figli.
Chiunque fosse interessato ad organizzare uno di questi incontri, in forma del tutto gratuita, nella scuola dei propri figli o in quella in cui insegna, può contattare Digiconsum scrivendo a info@digiconsum.it. Per ora solo nella zona di Roma.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrShare on RedditEmail this to someone

Commenti

comments

0 COMMENTA

Scrivi qui il tuo messaggio

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>