/ Approfondimenti / Dimmi una App e ti dirò chi sei, analisi sulla tecnologia che facilita la vita

Dimmi una App e ti dirò chi sei, analisi sulla tecnologia che facilita la vita

app-pic
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrShare on RedditEmail this to someone

Le app rivestono sempre maggiore importanza nella vita di oggi. Ma quali sono veramente importanti, quali davvero migliorano la nostra vita. Digiconsum vi propone l’analisi della nostra redazione.

Sembriamo spesso tutti assorti a giocare a Candy Crush saga, noto gioco scacciapensieri che impazza anche in versione mobile; in realtà siamo chini sul display per reperire rapidamente i servizi di cui abbiamo bisogno. E’ la magia delle app. Le applicazioni sono diventate il canale più efficace attraverso il quale trovare servizi da quando l’accesso al web da smartphone ha superato quello da pc. E che sia un successo lo dicono i numeri: 50 miliardi le app scaricate in tutto il mondo, durante il 2015, dal solo Apple store.

Ecco la nostra personale lista di app che creano valore aggiunto al nostro quotidiano:

1) Waze l’app per chi vuole sopravvivere al traffico in città. Ingorghi, incidenti e semafori rotti rendono il vostro tragitto per andare a lavoro un incubo? Consultate tutti gli itinerari alternativi aggiornati in tempo reale da una community di automobilisti esasperati come voi, la community di utenti più numerosa al mondo. Scoprirete angoli mai visti della vostra città e guadagnerete svariati minuti per andare o tornare dal lavoro. App gratuita.

2) Edo l’App di quelli che vogliono sapere cosa mangiano. Quando una tecnologa alimentare incontra due informatici e questo team tutto italiano si fa aiutare da una docente di nutrizione ed un business angel, nasce Edo la app che analizza per noi il contenuto delle etichette dei cibi. Basta scannerizzare il codice a barre per trovare in Edo le calorie per porzione, la percentuale di carboidrati, grassi e proteine, ma anche i pro ed i contro dell’alimento (molto sale, poca fibra ecc.) e le alternative. Versione base gratuita, per gli intolleranti al glutine, i vegani ed i vegetariani versione Premium a pagamento. Una app da tenere sotto mano al supermercato.

3) Switfkey, il sogno di quelli che amano scrivere: App gratuita che rende la scrittura più facile e veloce. Oltre a correggere automaticamente gli errori di ortografia, predice con precisione le parole che userai. Sostituisce la tastiera del tuo dispositivo in tutte le app e i servizi e ti permette anche di scaricare più lingue, per finirla con gli errori imbarazzanti di inglese…“maccheronico”.

4) FidMe l’indispensabile per le shoppaholic, le fan di shopping. Questa app raccoglie tutte le tessere fedeltà dei vostri negozi preferiti, facendo spazio in borsa. Così raccogliere punti è facilissimo e potrete beneficiare anche delle varie offerte personali proposte dallo strumento di geo localizzazione. Occhio ad alcuni negozi le cui procedure non prevedono la lettura da smartphone della tessera fedeltà. App facile da utilizzare e gratuita.

5) Le cicogne, la app per quelli che non hanno i nonni nei paraggi. Emanazione dell’omonimo sito, nato dall’idea di due ragazze romane, babysitter durante gli studi. Servizio modulabile secondo i bisogni: babysitter ma anche baby taxi o aiuto per i compiti, con gestione dei pagamenti e comoda copertura assicurativa in caso di danni a casa o infortunio per il bambino. Rassicurante? Quasi. Tanto a volte non abbiamo proprio scelta, allora meglio rivolgersi al sito che seleziona la babysitter con colloquio conoscitivo, richiesta documenti ecc. I genitori possono anche scegliere la lingua della babysitter e per loro il servizio è gratis. Per le aspiranti tate invece è a pagamento e non proprio regalato 9,99€  al mese, sarà per questo che su internet le recensioni di questa app non sono delle migliori?

app

 6) Yoga.com la app per quelli che vogliono prendersi una pausa. Con 289 posizioni ed esercizi respiratori illustrati da video tutorial in HD, è il più grande database di posizioni yoga. Scaricata da 7milioni di appassionati in tutto il mondo, che ne fanno La app sullo yoga più popolare, Yoga.com è semplice da usare. Dal principiante all’esperto, ognuno può trovare il programma che più gli corrisponde ed inserire in un calendario i propri progressi. Salute e benessere a portata di app. Per il coraggio di mettercisi invece non c’è app che tenga!

7) Per i lettori accaniti di giornali e magazine c’è Issuu, una App da scaricare subito per entrare nell’universo patinato dell’editoria e leggere i vostri magazine preferiti, fare il giro del mondo seguendo le vostre passioni e condividerle sui social. Viaggi, cucina, moda, musica, un menu vi guida nella ricerca; che sia per parola chiave o per categorie Issuu vi apre un mondo di contenuti. “Arricchire la vita delle persone attraverso contenuti pieni di senso” è infatti lo slogan dichiarato. Grafica accattivante, possibilità creare il vostro magazine e di leggere i contenuti off line, rendono questa app veramente interessante. Disponibile per Android e iPhone, 3 livelli, di cui quello base gratuito.

8) La app che tutte le italiane vorrebbero. Leadership pour elle, cioè Leadership al femminile. App ben fatta, voluta e creata dal Ministero delle pari opportunità francese, in collaborazione con l’Unione Europea per promuovere l’uguaglianza professionale e salariale. Quiz, video e consigli dispensati da leader donne, vi daranno la possibilità di dare slancio alla vostra carriera e resistere al sessismo. Con i suoi contenuti pratici e facili da consultare vuole essere la app della vostra affermazione professionale. Come valorizzare il proprio lavoro, affermarsi, gestire team, negoziare il proprio stipendio, Leadership pour Elle promette di esservi vicino nei momenti sensibili della vostra carriera. Facile da usare gratuita ed interessantissima. Solo in francese. Peccato!

9) Per quelli che hanno tante idee e bisogno di ordine è nata Clipup. Indirizzata a studenti, giornalisti, creativi e chiunque abbia bisogno di mettere in ordine in maniera facile e veloce idee e progetti. Potete mettere in un unico dossier foto, video, link ed appunti. E presentarle o condividerle direttamente dalla app. Prezzo: € 1.79. Solo per iPhone, iPad, iPod touch e solo in inglese.

10) Infant reminder l’applicazione necessaria quando si diventa genitori. Creata da un informatico messinese permette di impostare la destinazione ed una serie di numeri da chiamare in caso di allerta. Se si arriva a destinazione, l’allarme suona ed il flash della fotocamera si attiva, ricordando la presenza del bambino. Se l’allarme non viene spento, immaginiamo che dimentichiate anche il cellulare in auto, una mail o un sms vengono inviati ad un altro numero preimpostato. Gratuita, questa app è indispensabile per tutti noi genitori che corriamo spesso e non vorremmo mai mettere la vita dei nostri figli in pericolo. Waze ha da poco integrato nella sua app, un’opzione che permette di impostare un allarme specifico per quando si prende l’auto con il proprio cane o bambino, che funziona analogamente. La nuova funzione si chiama “Bimbo in auto”, ma si può personalizzare anche per il proprio amico a quattro zampe.

waze 11) Per quelle che non rinunciano, giustamente, a correre da sole nel parco. Never alone è la app studiata per correre in sicurezza, ma non solo. Creata per chi pratica sci, fa escursioni o va in bicicletta, invia una richiesta di soccorso dopo un periodo di inattività da impostare prima di iniziare l’allenamento. Studiata invece specialmente per le donne SecurWoman 2.0 oltre a dare l’allarme se ti si staccano bruscamente le cuffiette mentre corri, ti accompagna quando torni da sola alla tua auto in un parcheggio isolato, per strada ed in tutte quelle occasioni in cui noi donne ci sentiamo a volte in pericolo. Impostando la funzione “sentinella” ti affidi ad una centrale operativa 24 ore su 24 che ti terrà sotto controllo. Dopo il periodo di prova il costo è di 2,99€ al mese.

12) Per quelli che hanno voglia di social anche per i loro animali da compagnia, è nata Dogalize, una sorta di Facebook dei cani. App italiana che ha vinto addirittura la 19esima edizione dei Webby Awards per la categoria Mobile Sites & Apps. Ad un solo anno dal suo lancio, questa app è stata scaricata da 180 mila utenti in 130 Paesi nel mondo. Solo io quando ho provato a scaricarla ho ricevuto un messaggio d’errore. Sarà che i miei pet sono come me…incredibilmente riservati.

Alessandra Leo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrShare on RedditEmail this to someone

Commenti

comments

0 COMMENTA

Scrivi qui il tuo messaggio

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>